Zona franca urbana per l’Emilia terremotata è realtà

Bene le Zone franche urbane riconosciute all’Emilia terremotata, le chiedevamo da 2 anni, in Parlamento, con decine e decine di emendamenti in ogni occasione possibile. Un risultato che sentiamo anche nostro visto che abbiamo sempre spinto in questa direzione, bene anche l’esenzione dell’IMU per gli edifici inagibili, peccato che è a scadenza e che sarà necessario ogni volta rinnovarla.

Smentito invece Vasco Errani, l’ex governatore/commissario, che più volte ha ribadito che la UE non ce le avrebbe mai concesse. Un provvedimento del Governo, a tre anni dal sisma, però sicuramente in ritardo, parziale, insufficiente. Non si affronta l’aspetto delle tasse sospese, vera spada di Damocle sulle imprese che le dovranno comunque pagare, queste agevolazioni sono state pensate solo per i periodi di imposta 2015 e 2016. E prima? E dopo? Per sostenere la ripresa economica di un territorio ricco di iniziativa occorrono provvedimenti più coraggiosi, che sappiano sfruttare tutte le opportunità concesse all’interno del cosiddetto de minimis.

Troppo ristretto anche il territorio ricompreso nelle ZFU. Se da un lato i comuni che hanno avuto anche l’alluvione avranno l’agevolazione diffusa all’interno dei loro confini, per altri comuni ci si è limitati al centro storico, peraltro non ben definito, altri comuni, pur colpiti dal sisma, sono inspiegabilmente stati esclusi. Condividiamo la delusione di questi sindaci, come sta emergendo, sindaci che neppure sono stati coinvolti, ne dalla regione ne tantomeno da chi a Roma ora si vuol prendere, come partito, il merito esclusivo del risultato.

Consideriamo troppo basso anche il reddito lordo di 80.000 per accedere alle agevolazioni, una restrizione che si dovrà riconsiderare se si ha realmente l’intenzione di fare serio sostegno all’impresa terremotata.

Un risultato importante, ma su cui dovremo lavorare ancora a lungo per renderlo corrispondente ai bisogni del nostro territorio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: